Raccontarsi può non essere facile.

Concentrare in vocali e consonanti una passione ritengo sia opera da romanziere e la semplice elencazione di "fatti" può ridursi ad una noiosa enunciazione, tuttavia provando a miscelare i componenti ecco Luca Manni.

Nel 2003 inizio il mestiere come barman serale operando con brillanti risultati su vari locali fiorentini ma più che altro come "freelance" originale e creativo per grandi eventi (presentazione di autovetture, serate a tema, inaugurazioni ecc...).

Dal 2007 approdo al bar "O Cafè" del Golden View,di recente apertura, dove rimango 1anno plasmando la mia evoluzione personale.

Dal 2008 al 2013 divento socio del mitico "Sei Divino" -wine e cocktail bar in Borgo Ognissanti- vivendo un'importante esperienza formativa anche sul piano umano. Sempre in società apro il pub "One Eyed Jack" in piazza Nazario Sauro e divento responsabile del bar per le feste "Il Delirio" (evento da 2000 partecipanti che si teneva 4volte l'anno).

Dal 2013 al 2015 torno al Golden View come capo barman, cresciuto e non soltanto anagraficamente.

Alla ricerca di una dimensione più in linea con le mie aspirazioni investo capacità ed esperienza collaborando con una grande realtà in Toscana "L'Enoteca Falorni" a Greve in Chianti, per la quale ho creato un'apposita cocktail list, formato il personale di bar e partecipato a grandi eventi.

Nell'ottobre del 2015 ho iniziato a collaborare con "La Ménagère", locale rivisitato in forma e contenuti, dall'architettura innovativa e dai sapori raffinati dove, artefice di proposte esclusive, mi sono imposto come uno dei barman più talentuosi d'Italia.